Home » L'Associazione » La storia

La storia

Gli inizi

È la primavera del 2003 quando le educatrici del nido d’infanzia comunale “8 marzo” di Massa Fiscaglia, in provincia di Ferrara, consegnano alla loro coordinatrice pedagogica un opuscolo informativo che racconta di un gruppo di auto/mutuo aiuto per genitori con figli disabili. Sotto, una richiesta:

 Mi aiuti a portare questa iniziativa nella nostra zona? 

firmato: Simona Punginelli, 

mamma di Sofia, una bimba che aveva frequentato il servizio educativo l’anno precedente.

Da quel giorno ha inizio il lungo viaggio dell'Associazione Il Volo, nata come semplice gruppo di auto/mutuo aiuto e divenuta negli anni Associazione Onlus riconosciuta da Enti e Istituzioni.

L'obiettivo iniziale era quello di fornire ai genitori l'assistenza necessaria per uscire dall’isolamento nel quale spesso ci si ritrova in simili situazioni e confrontarsi tra loro non solo sul proprio ruolo e sulle difficoltà quotidiane con i figli, ma anche nel rapporto con le Istituzioni, con i servizi presenti sul territorio e con le opportunità offerte dalla legislazione nazionale e regionale.
L'opportunità offerta ai genitori di incontrarsi e fare emergere le loro difficoltà, unita all'aiuto di professionisti che sono stati facilitatori della comunicazione, informatori su argomenti specifici, "tessitori di trame e relazioni" ha reso possibile la condivisione con un tessuto sociale che nel tempo è diventato sempre più ampio e soprattutto sensibile ai temi dell’inclusione e della genitorialità. 
L’Ente locale ha infatti seguito con grande interesse l’evoluzione dei contenuti delle discussioni di questo gruppo, diventato poi “Il Volo”, sensibile alle tematiche dell’integrazione e della partecipazione, e ha promosso e sostenuto insieme alla Provincia di Ferrara incontri e iniziative pubbliche (ad es."Nessun dorma") che hanno riscosso un successo insperato, rispondendo al bisogno sommerso di dare rilievo alle politiche rivolte alle persone disabili e alle loro famiglie.

 L'evoluzione 

La rete dei rapporti tra famiglie, cittadini e servizi ha continuato ad infittirsi, per non escludere nessuno. 
La volontà di creare situazioni di scambio reali tra le famiglie e i bambini era tanta e grazie all'Amministrazione comunale di Massa Fiscaglia, Il Volo ha potuto identificare un luogo di ritrovo sufficientemente ampio da accogliere gruppi di genitori e bambini impegnati in attività educative, di formazione, di gioco, di semplice socializzazione e conoscenza reciproca. 

A volte bisogni ed opportunità quasi magicamente coincidono e in quel periodo si stava ultimando la ristrutturazione di una ex caserma di proprietà della Provincia e del Comune, destinata in parte ad accogliere persone anziane con difficoltà economiche e in parte una sala convegni e una sala mostre. 
La rilevanza degli obiettivi e delle iniziative proposte, unita alla possibilità di vicinanza e convivenza tra gli anziani ospiti della struttura e i giovani con difficoltà, ha convinto gli amministratori a dedicare l’ex caserma a luogo di incontro tra bambini e genitori e dal 2007 è diventata sede ufficiale dell'Associazione dove si riuniscono i familiari dei bambini, le famiglie del territorio e un comitato scientifico che supporta le proposte operative.

 Oggi

L’Associazione Territoriale per l’Integrazione Il Volo, naturale evoluzione del gruppo iniziale, opera oggi offrendo nella propria sede spazi di incontro e di consulenza per i genitori e attività di formazione per educatori, insegnanti e operatori socio-sanitari. 

La convinzione è che la diversità non debba essere motivo di divisione, ma di arricchimento, soprattutto per chi non è disabile. Con questo spirito, sono state realizzate in questi anni iniziative di informazione, formazione e sensibilizzazione che hanno coinvolto l'intera provincia di Ferrara (ad es. "A muso duro").